Il Colesterolo

IL   COLESTEROLO                                

Il colesterolo Totale dovrebbe essere presente nel sangue ad un livello inferiore ai 200 mg/dl o meglio ancora al di sotto dei 180 mg/dl (milligrammi/decilitro); al di sopra di questo valore dovremmo iniziare a preoccuparci specialmente a livelli superiori di 240 mg/dl è necessario consultare il proprio medico.

… ma colesterolo BUONO o CATTIVO??

Nel sangue è presente il colesterolo buono o HDL, uno steroide (molecola lipidica) che ha un ruolo di fondamentale importanza per contrastare gli effetti negativi del colesterolo cattivo (LDL); maggiore è la quantità nel sangue del colesterolo HDL e tanto meglio sarà per la nostra salute, in quanto è indispensabile per “pulire” le arterie.  Il colesterolo LDL, invece, viene definito “cattivo” perchè si accumula sulle pareti delle arterie riducendo o addirittura bloccando la circolazione del sangue portando a: infarti, angina, ictus e quindi di morire.

La chiave per regolare il colesterolo sta principalmente nell’alimentazione, ma non solo: un’attività fisica costante, anche se non direttamente collegata con la riduzione del colesterolo, riattiva la circolazione e il metabolismo ed è fondamentale per il benessere dell’intero organismo.

Le dieci regole per tenerlo sotto controllo…..

  1. Ridurre la quota calorica giornaliera per raggiungere o mantenere un peso corporeo ottimale.
  2. Ridurre la quantità di grassi saturi di origine animale (burro, strutto,lardo).
  3. Evitare merendine, biscotti o prodotti da forno contenenti grassi idrogenati.
  4. Consumare pesce almeno 3 volte a settimana, in quanto contiene acidi grassi polinsaturi omega-3 che vanno a ridurre la quantità di colesterolo nel sangue. Ridurre però il consumo di molluschi e crostacei.
  5. Consumare i legumi (fagioli, ceci, lenticchie, piselli) almeno 2 volte a settimana.
  6. Seguire metodi di cottura semplici (alla griglia, al vapore, al cartoccio, lessato), insaporendo con spezie ed erbe aromatiche, limone o aceto. Evitare i fritti ed i soffritti.
  7. Preferire carboidrati complessi (pane ,pasta, riso) rispetto agli zuccheri semplici (saccarosio) e preferire alimenti integrali (pane, pasta integrali, riso integrale, fette biscottate o biscotti per la colazione di tipo integrale), in quanto più ricchi in fibra.
  8. Avere un’alimentazione che comprenda almeno 2 porzioni al giorno di verdura.
  9.  Ridurre il consumo di sodio, in quanto può aumentare il rischio collegato alle patologie cardiovascolari.
  10. . Praticare una costante attività fisica (palestra, piscina , ballo) o camminare 2-3 volte a settimana per almeno 40 minuti- 1 ora.

Come posso integrare la mia dieta?

■Aglio: secondo vari studi, l’aglio aiuta a proteggere il rivestimento dalle arterie dei danni causati dall’ossidazione, riduce la pressione arteriosa e il livello di fibrinogeno nel sangue; il fibrinogeno è il precursore della fibrina: glicoproteina essenziale nella coagulazione del sangue.

■Lecitina di soia e Lievito di riso rosso: Si trovano in commercio a poco prezzo degli integratori di lecitina o di riso rosso validissimi per combattere il colesterolo alto.

■Tè verde: Il tè verde ha note proprietà per contrastare il colesterolo alto e i trigliceridi; Inoltre è attivo anche nel contrastare l’alito cattivo  Utile se si mangia spesso l’aglio.

■ Tiglio: Ha un effetto vasodilatatore e sedativo.

Condividi:

Comments are closed.